Dott. Giovanni Mosti

LASER frazionato

Il LASER frazionato aiuta a contrastare gli effetti dell’invecchiamento trattando piccole frazioni di pelle (il 30-40% di ogni cm2trattato). Nell’area trattata si formano micro-canali di collagene danneggiato, “zone micro-termiche”, mentre la cute intorno a quella trattata resta intatta. Il processo di danneggiamento del collagene indotto dal LASER ed è in grado stimolare le aree intatte circostanti a riformare nuovo collagene per una rapida guarigione. In poche parole il Laser frazionato distrugge il collagene vecchio per favorire la formazione di collagene giovane che dona una nuova vitalità alla pelle.

La potenza del LASER viene regolata in modo da non creare danno cutaneo esteso e permettere i processi rigenerativi in tempi rapidi. Il paziente avverte solo un lieve fastidio durante la terapia. Dopo la terapia può persistere per qualche ora una sensazione di calore e arrossamento delle aree trattate.

L’effetto del LASER sul collagene è immediato mentre la rigenerazione di nuovo collagene richiede circa 3 settimane per cui le sedute terapeutiche si effettuano ogni 15-20 giorni. Sono necessarie 5-6 applicazioni per ottenere un effetto visibile che consiste nell’ottenere una pelle più luminosa, giovanile e consistente e una superficie cutanea più piana e uniforme.

Tale effetto si protrae poi per 12/18 mesi.

Le aree di applicazione sono il viso, il collo e decolleté e le mani.

Il LASER frazionale può essere usato insieme ad altre tecniche che ne potenziano l’effetto come:

– la rivitalizzazione per infiltrazione sottocutanea di sostanze ad azione ridensificante cutanea

– il Citolift

– il Manutech®

– il PRX-T33